Accesso utente

A PASSEGGIO IN AZIENDA

LA III D INCONTRA BRUNO BARGELLINI: UN POETA DELLA MECCANICA

Il 19 ottobre scorso a Poggio Torriana la III D, accompagnata dai docenti Paolo F. Correggioli e Paola Papini, ha visitato in mattinata la TOP AUTOMAZIONI, azienda straordinariamente innovativa, dal respiro insieme familiare e internazionale.

Lo sottolinea il fondatore Bruno Bargellini: “Possiamo con certezza dire di essere unici al mondo, grazie all’innovazione dei nostri prodotti raggiunta in anni di lavoro e sacrifici”.
La storia della sua azienda parte da lontano, dagli anni '70, dalla Torneria Automatica Bargellini, ditta a conduzione familiare che nel tempo si è ampliata, perfezionata, modernizzata ma anche reinventata: “A me piace pensare che nel nostro lavoro accontentiamo due persone: la proprietà che risparmia tempo nel passare da un lavoro all’altro, e l‘operatore, che non fa nessun tipo di fatica perché la macchina si autoregola da sola”.
Nel 2005 ecco il premio “Azienda più innovativa d'Italia” e poi tutto un percorso di crescita e di bellezza.
Questo e molto altro Bruno Bargellini ha raccontato ai ragazzi della III D, che si sono aggirati per l'ambiente aziendale con occhi tra lo stupito e l'incredulo, curiosi di capire come le risorse economiche e i relativi considerevoli introiti vadano a braccetto con un ambiente così piacevole, umano, dinamico, funzionale.
Molte e varie, pur nella loro semplicità, le domande che gli studenti hanno rivolto al Sig. Bargellini, coadiuvato dal Dott. Roberto Bartoli di Confindustria (tra l'altro diplomatosi nel nostro Istituto): la spontaneità, la disponibilità e l'ospitalità del fondatore dipingono bene la peculiare fisionomia dell'azienda, il cui magnifico ambiente, la luce, la cura dei dettagli sono pari alla preoccupazione che chi vi lavora si senta rispettato e valorizzato, fino a percepire lo spazio e il tempo del lavoro come “amici” e non ostili.
Sempre molto interessante, dunque, appare il raccordo scuola/impresa quando l'incontro tra queste due realtà permette un dialogo così immediato e sorprendente, aprendo l'immaginario a possibilità, progetti, sogni, in modo che i giovani intuiscano quale grande respiro possa nascondersi nel coraggio e nella tenacia di chi intraprende.

Non a caso Confindustria Romagna organizza anche quest’anno,all'interno del Premio Guidarello per il Giornalismo d’Autore, una sezione dedicata ai giovani, il Premio “Guidarello Giovani” (XII edizione) rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale e con l’appoggio della CCIAA di Ravenna, proposta inscindibile da una visita in azienda che metta gli studenti a contatto con una bella realtà lavorativa del territorio. Come la TOP AUTOMAZIONI, appunto, un vero gioiello tra il verde dell'entroterra riminese.
top

Tags: